Naginata

Anche il naginata prevede un contendente armato di spada. Come per la spada il maneggio del naginata è composto da fluide sequenze di colpi (di taglio, stoccate, affondi, colpi di striscio e parate), inoltre si apprende l'uso del manico alternato alla lama, in pratica si mettono insieme le capacità combattive apprese precedentemente con la spada ed il bo, in un'unica arma.
Il livello successivo "go gyo no naginata" è riservato a quei praticanti che hanno appreso bene il programma tecnico di base.


Due livelli dei Kata


Omote no Naginata
  1. Itsutsu no naginata
  2. Nanatsu no naginata
  3. Kasumi no naginata
  4. Hakka no naginata
Go gyo no Naginata
  1. Enbi no naginata
  2. Tonbo no naginata
  3. Rjuko no naginata

Il naginatajutsu, o arte dell'alabarda, richiede un vigore singolare. Quest'arma lunga e pesante, (...), viene utilizzata portando colpi diretti o rovesciati, a seconda dell'impiego assennato da parte del gueriero della lama, del manico e dell'impugnatura. L'ha-kaeshi, l'abilità di cambiare rapidamente la posizione della lama, consentiva al guerriero di portare i singoli colpi come avrebbe fatto con la spada, ma con il vantaggio aggiuntivo di rimanere a una distanza maggiore dall'avversario, grazie alla lunghezza del manico. (...), prima di intraprendere l'addestramento con il naginata, era necessario che il guerriero fosse esperto nell'arte della spada, (...).
(Donn F. Draeger, Classical Bujutsu)